Detrazioni Fiscali - Ecoincentivi


Approfittane ora!

Smai service oltre ad occuparsi della realizzazione di nuova impiantistica, effettua vari itnerventi di ristrutturazione idraulica su edifici esistenti. Con la detrazione fiscale puoi recuperare una grande percentuale dell'importo pagato inizialmente.

Detrazione fiscale 65%
Detrazione fiscale 50%
Conto termico


Finanziamenti personalizzati

È sufficiente presentare:
- Documento d'identità in corso di validità
- Codice fiscale
- Documento di reddito (busta paga, cedolino della pensione, dichiarazione dei redditi)
- Se sei straniero, carta o permesso di soggiorno.

I vantaggi per te:
- Sostituzione della vecchia caldaia senza dover rimandare l'acquisto
- Piani di finanziamento personalizzati con rate su misura
- Investimento in un impianto di riscaldamento moderno ed efficiente, che dà maggior valore al tuo immobile
- Risparmio immediato sui costi in bolletta grazie al nuovo impianto
- Possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali, valide fino al 31 dicembre 2017, anche con pagamento rateale
- Soluzioni concrete per soddisfare le tue esigenze
- Gestione formalità per la richiesta delle detrazioni fiscali.

Smai Service offre la possibilità di realizzare un impianto di riscaldamento, climatizzazione, depurazione, vmc, moderno ed efficiente con la tranquillità del pagamento dilazionato nel tempo.
Non rimandare l'investimento nell'efficienza energetica.
Contattaci per maggiori informazioni!


Riqualificazione Energetica detrazione fiscale 65% su edifici esistenti

Detrazioni fiscali IRPEF del 65% in 10 rate annuali.
Per coloro che scelgono di sostituire la vecchia caldaia con una caldaia a condensazione, per l'installazione di pannelli solari o per interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici a bassa entalpia sono previste agevolazioni fiscali.

La detrazione fiscale del 65% per l'efficienza energetica viene estesa anche ad alcuni interventi di domotica, cioè all'acquisto, installazione e messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative.
Di seguito troverete qualche informazione utile per usufruire di questa detrazione:
Entro 90 giorni dal termine dei lavori (data dal collaudo delle opere) è fondamentale trasmettere all'Enea attraverso il sito, la scheda descrittiva dell'intervento effettuato.

Per usfruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale da cui risultino:

- Causale del versamento
- Codice fiscale del soggetto che paga
- Codice fiscale o partita iva del beneficiario del pagamento.


Detrazioni fiscali 50% Ristrutturazione Edilizia su edifici esistenti

Detrazioni fiscali IRPEF del 50% in 10 rate fisse annuali.
Per gli interventi di manutenzione straordinaria tipo la sostituire della vecchia caldaia con caldaia a camera aperta, l'installazione di stufe o caldaie a pellet, per installazione di impianti di ventilazione meccanica controllata, di addolcitori e climatizzatori è prevista l'agevolazione fiscale del 50%.

L'agevolazione spetta anche per coloro che scelgono l' installazione di pannelli solari o per interventi di sostituzione di impianti di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza ed impianti geotermici a bassa entalpia: In questi casi è però possibile scegliere di accedere, alternativamente, alla detrazione del 65%.

Per fruire della detrazione è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale da cui risultino:
- Causale del versamento
- Codice fiscale del soggetto che paga
- Codice fiscale o partita iva del beneficiario del pagamento.


Cos'è il Conto termico 2.0

Il conto termico 2.0 è entrato in vigore dal 31 maggio 2016, potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno economico, introdotto in origine con il Decreto Miniseriale del 28 dicembre 2012, per interventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per l'incremento dell'efficienza energetica.

Sono previsti dei contributi statali per coloro che scelgono di installare in edifici esistenti:
- Pompe di calore di tipologia aria/acqua
- Pompe di calore geotermiche
- Climatizzatori in pompa di calore
- Sistemi ibridi
- Impianti solari termici, caldaie e termostufe a pellet

Il soggetto beneficiario dell'incentivo che ha sostenuto le spese può presentare la richiesta di agevolazione e gestire i rapporti contrattuali con il G.S.E. S.p.A.( Gestore dei Servizi Energetici) anche attraverso un soggetto delegato.

Il nuovo Conto Termico è un meccanismo, nel suo complesso, rinnovato rispetto a quello introdotto dal decreto del 2012. Oltre ad un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi (sono ricomprese oggi anche le società in house e le cooperative di abitanti), sono stati introdotti nuovi interventi di efficienza energetica. Le variazioni più significative riguardano anche la dimensione degli impianti ammissibili, che è stata aumentata, mentre è stata snellita la procedura di accesso diretto per gli apparecchi a catalogo.

Altre novità riguardano gli incentivi stessi: sono infatti previsti sia l'innalzamento del limite per la loro erogazione in un'unica rata (dai precedenti 600 agli attuali 5.000 euro), sia la riduzione dei tempi di pagamento che, nel nuovo meccanismo, passano da 6 a 2 mesi.